Martedì 12 marzo si è disputata la partita di ritorno contro la 3S Cordenons e, come all’andata, il divario si è dimostrato ampio tra le due squadre. Cordenons fa capire dalla palla a due chi è più forte ma soprattutto chi è più determinato.

Gli ospiti concedono solamente un canestro al Torre con Moras anche se sbagliando molto, i punti di vantaggio non sono molti a fine quarto chiuso sul 2 a 9.

Nel secondo periodo di gioco il Torre produce, come nel primo, solamente due punti al termine di una bella penetrazione di Muzzin ma il Cordenons di punti ne mette a referto 20 e all’intervallo, sul 4 a 29, la partita è praticamente chiusa.

Rimangono due tempi per dimostrare di avere interesse e un minimo di voglia di giocare ed in parte il Torre si riscatta seppur “il desiderio” di correre rimane solo nella voce  e non nella testa e nelle gambe dei giocatori. Torre perde 11 a 12 con 9 punti di Moras e 2 di Fabbroni, fra i più volenterosi insieme a Bobbo e i 2008 Daniele e Costantino.

Torre prova anche nell’ ultimo quarto a contrastare i forti avversari che con un parziale importante di 5 a 16 portano a casa il referto rosa con il punteggio di 20 a 57.

Torre – 3S Cordenons 20 – 57

(2-9; 2-20; 11-12; 5-16)