Nella terza giornata della seconda fase, gli under 13 del Torre Basket ottengono una bella vittoria contro il Maniago tra le mura amiche.

Squadra ampiamente rimaneggiata ma con ben cinque esordienti convocati per aiutare i compagni di società. Per onor di cronaca, va ricordato che il  Maniago, ampiamente sconfitto nei due incontri della prima fase, è composto da soli tre giocatori nati nel 2006 e tutti gli altri sono esordienti.

Parte molto meglio Maniago che con l’imprendibile e dotata tecnicamente Agosta,  scava subito un solco tra le due squadre. Torre fallisce numerosi tiri da posizione agevole e fare canestro risulta un’impresa ardua. I soli quattro canestri messi a segno fanno avere un buon vantaggio agli ospiti sul punteggio di 8 a 19 a fine primo quarto.

Pessa e Ago Nora si sostituiscono alla compagna in fase di realizzazione ad inizio secondo quarto per il Maniago ed il Torre sembra non avere soluzioni per fronteggiare gli avversari. Dopo un time out per frenare l’ondata degli ospiti, Torre con Vendrame che segna e cattura rimbalzi, i giocatori di Spangaro ritrovano entusiasmo e serenità e gettano in campo una serie di buone difese che portano, nei successivi attacchi, a canestro in rapida successione Boschian, Muzzin, Trevisan e Bobbo. Maniago chiama prontamente un minuto di sospensione che comunque non ferma il team di Spangaro che con un parziale di 23 a 19 riapre la partita con le squadre che vanno al riposo per l’intervallo sul 31 a 38.

I falli costringono Torre a fare parecchi cambi alla ripresa del gioco che vede ancora Vendrame a segno con quattro punti e parecchi rimbalzi catturati sotto entrambi i canestri. Bobbo e Boschian con due canestri a testa ed un tiro libero di Valeri producono i 13 punti del Torre nel terzo periodo di gioco. Il vero successo però si è dimostrato l’aver difeso di squadra dove tutti hanno dato il loro contributo per non far segnare gli avversari . Il 13 a 10 porta il Torre al -4 (44-48) dopo mezzora di gioco.

Lampkin e Valeri a segno in penetrazione permettono subito il pareggio e Bobbo porta in vantaggio il Torre per la prima volta con un canestro da centro area dopo aver recuperato una palla vagante. Agosta con tre liberi a segno e una  bella giocata individuale in penetrazione mantiene la sua squadra a contatto ma sembra risentire della fatica.

Muzzin in contropiede e Valeri in entrata allungano per il Torre sul 56 a 53. La difesa si stringe sulle penetrazioni del Maniago e da due palle recuperate Muzzin si fa trovare completamente libero per due facili canestri da sotto. Pessa segna il canestro della speranza ma Torre gestisce bene la palla facendo passare il tempo e trova con Vendrame altri due punti  per il definitivo 62 a 55 (parziale 18-7).

Torre – Maniago 62 – 55

(8-19; 23-19; 13-10; 18-7)

Torre: Paulin 4, Muzzin 11, Salerni, Bobbo 8, Simoni, Moras 2, Lampkin 4, Vendrame 14, Boschian 8, Trevisan 2, Valeri 9, Moschetta ne. All. Spangaro