Lunedi 10 febbraio in via Peruzza, il Torre ha ospitato l’Humus Sacile di coach Brecciarolli, terzo in classifica.

Torre ampiamente rimaneggiato per gli infortuni si presenta con nove giocatori di cui due Under 16. L’inizio è piuttosto blando con le due compagini che hanno difficoltà a trovare la via del canestro come dimostrato dal punteggio di 8 a 15 esterno del primo quarto; nel secondo periodo non ci sono grossi cambiamenti e il Torre segna 9 punti contro i 14 dell’Humus per il 17 a 29 di metà gara. Torre con 15 palloni persi, di cui la maggior parte in maniera banale, poteva chiudere con un divario più contenuto.

Alla ripresa del gioco, Torre con carattere rosicchia qualche punto e riesce a portarsi a – 7 con un buon Burigana (18 punti, 7 rimbalzi, 5 falli subiti) e con 4 punti consecutivi di Perissinotto. L’ Humus trova inizialmente qualche difficoltà contro la difesa a zona ma riesce ad allungare di ulteriori due punti, 16 a 18, che porta il punteggio sul 33 a 47.

Purtroppo gli ultimi dieci minuti di gioco (8-28) vedono il Torre sbandare e mollare, anche per aver esaurito le energie, proprio quando c’era da fare l’ultimo sforzo. L’ Humus Sacile ne aproffitta e con una serie di contropiedi e due triple consecutive di Citton, toglie ogni speranza ai padroni di casa che finiscono, con molto rammarico, il quarto senza nemmeno commettere un fallo per fermare gli attacchi ospiti. Il 41 a 75 risulta essere pesante per quanto visto nell’intero arco della partita.

Nel prossimo turno, il Torre osserverà la giornata di riposo prima di affrontare il San Vito & Lignano nell’ultima giornata della prima fase.

Torre – Humus Sacile 41 – 75
(8-15; 9-14; 16-18; 8-28)

Torre: Perissinotto 11, Burigana 18, Meggiorin 2, Parpinelli, Grizzo 3, Bonino 1, Antoniolli 2, Argentin 2, Miglioranza 2. All. Spangaro, Ass. Caverzan