Torre – Casarsa 89 – 77
(15-15, 26-20, 19-20, 29-22)

Torre ancora vittorioso ma la quinta partita non è classificabile come una sinfonia perché più di qualche stecca c’è stata durante l’esibizione. È arrivata comunque una vittoria dopo una partita ben giocata dai giovani giocatori del Casarsa che solo nei minuti finali hanno visto allontanarsi nel punteggio il Torre con alcune giocate di esperienza e un paio di tiri da tre punti.
L’ approccio alla gara non è dei migliori e il Casarsa comanda la partita con alti ritmi e difesa aggressiva. Torre commette l’errore di adeguarsi e si arriva al 15 pari del primo quarto con Deiuri (2004) protagonista con sette dei suoi nove punti totali realizzati nei quattro minuti finali.

Bondelli e Lizzani segnano i primi punti da tre per le rispettive squadre alla ripresa del gioco ma il Torre non ha la pazienza di eseguire gli schemi offensivi e nell’altra metà campo i ragazzi di Bosini e Cappellaro battono sempre con troppa facilità in palleggio i rispettivi avversari ottenendo ben dieci punti dalla linea del tiro libero con Centis, Cudia, Hushi, Fasan e Stefani. Una bomba di Kelecevic e due canestri di Prenassi da sotto canestro consentono al Torre un mini allungo sul 41 a 35 di metà gara.

Casarsa gioca anche il secondo tempo sulle ali dell’entusiasmo e senza abbassare i ritmi di gioco riesce a vincere il parziale 19-20 con Cudia e Lizzani sugli scudi. Torre attacca di più il canestro ed ottiene molti tiri liberi (9 punti su altrettanti tentativi) ma è ancora Prenassi, come nel quarto precedente, a segnare gli ultimi quattro punti per il 60 a 55 del trentesimo minuto.

Casarsa è brava a segnare quattro tiri da tre consecutivi (Lizzani, Fasan, Cudia e ancora Fasan). Torre rimane in vantaggio di qualche punto grazie a Dell’Angela (20 punti con 6/11 al tiro e 7/9 ai liberi, 7 falli subiti, 6 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi) che prende per mano la squadra e Piovesana che mette due tiri da tre intervallati da un 2/2 ai liberi. Casarsa a tre minuti dalla fine deve recuperare due soli punti. Dalmazi, fino a quel momento 0/6 da oltre l’arco, realizza due tiri che spengono le speranze di vittoria del Casarsa. Kelecevic da tre e Prenassi con due liberi a segno fissano il punteggio sul 89 a 77.

Torre: Kelecevic 10, Dell’Angela 20, Costantini 4, Johnson, Bondelli 7, Parpinelli, Deiuri 9, Fumei, Dalmazi Matteo 11, Piovesana 15, Dal Maso, Prenassi 13. All. Spangaro – Colombis

Casarsa: Cudia 14, Lizzani 12, Stefani 10, Trivalic ne, Miorin 4, Mazzeo 12, Fasan 14, Zanet 4, Liva, Centis 2, Modolo ne, Hushi 5.

Arbitri: Gregoratti F. – De Tata A.