Under 13 Silver

Maniago/Cellina – Torre 29-36
(5-11, 11-10, 5-8, 8-7)

Con il campionato di categoria ancora fermo per le festività natalizie, nella giornata di domenica 8 gennaio, le due Società hanno giocato il recupero della seconda giornata di andata.
I ragazzi di Pol Bodetto hanno dimostrato la caparbietà e i miglioramenti di quest’ultimo periodo, assimilando e mettendo spesso in pratica un nuovo modo di giocare dopo gli anni di minibasket.

Torre già nel primo quarto raggiunge un buon margine di vantaggio chiudendo 5 a 11 il parziale che dà fiducia ed “energia” alla squadra con cinque giocatori a referto.
Nel secondo quarto c’è la reazione dei padroni di casa che riaprono il match con un parziale di 11 a 10 per il 16 a 21 di metà gara con Siega e capitan Ferrara a segnare tutti i punti del Maniago/Cellina.
Al ritorno in campo le polveri sono bagnate e i canestri si contano sulle dita di una mano da ambo le parti; Torre allunga sul 21 a 29 (parziale 5-8) al trentesimo e riesce a mantenere il vantaggio che si riduce di un punto sulla sirena per il 29 a 36 finale. Grande soddisfazione fra gli atleti e anche da parte del coach che vede la crescita continua dei giovani cestisti.

Torre: Del Grande 2, Cappucci 2, Bajrami, Mihailuc, Tomaselli 4, Troilo 5, Marzotto 2, Ferracini 2, Cossu 6, Benedet 7, Ferhati 6. All.Pol Bodetto

Rorai – Torre 18-32
(5-8, 4-7, 5-5, 4-12)
Domenica 15 gennaio sì è disputata la settima e ultima giornata di andata del campionato. Il Torre è riuscito ad ottenere il referto rosa al termine di una gara giocata in equilibrio per trenta minuti e poi vinta grazie alle maggiori rotazioni a disposizione di coach Pol Bodetto.
Nessuna delle due squadre, nei primi tre quarti di gioco, è riuscita a raggiungere la doppia cifra nei punti sintomo di tante conclusioni sbagliate ma anche di molte palle perse. Torre comunque va negli spogliatoi a metà gara con un buon vantaggio (9-15) considerando i pochi canestri segnati nella giornata.
Non cambia l’andamento nel terzo quarto con le due compagini che si sfidano a viso aperto ma che non vanno oltre un 5 pari con Rorai che si affida a Francescutto e Stefanic e il Torre che produce un gioco più omogeneo e con più protagonisti a turno. Negli ultimi dieci minuti, Torre ha più energie residue e chiude con un netto 4 a 12 con un ispirato Troilo che segna gli ultimi quattro canestri consecutivi per il definitivo 18 a 32

Torre: Del Grande 2, Cappucci 6, Bajrami, Mihailuc 2, Tomaselli, Zanusso, Troilo 12, Ferracini, Benedet 6, Pignat,  Ferhati 4. All.Pol Bodetto