1^ giornata ritorno
3S Cordenons  – Torre 90-53
(15-14, 23-17, 34-14, 18-8)

Nella giornata del basket day a Spilimbergo il Torre nella gara contro la 3S resiste i primi venti minuti per poi cedere di schianto contro le bombe di Corazza e Pivetta e contro la fisicità di Girardo nonostante le due assenze “senior” di Binot e Castellarin.

Prenassi e Dell’Angela sono l’attacco del Torre ad inizio gara a cui si aggiunge Johnson con due bei canestri per i 14 punti totali contro i 15 della 3S che sciupa qualche attacco di troppo ma trova un terzo dei punti da tiri liberi.
Secondo quarto in sostanziale equilibrio ma il Torre abbassa l’intensità e l’esperienza in campo e Cordenons ne approfittare con Girardo in area e Corazza dalla media distanza. Torre è comunque presente e segna 5 punti con Johnson e poi si trova spesso in lunetta dopo falli subiti in penetrazione. Una tripla di Pivetta in transizione produce il primo gap dell’incontro e la 3S si trova a metà gara sul massimo vantaggio, 38 a 31.
Come scritto in apertura , la 3S ritorna in campo con altro atteggiamento  ed il Torre non ha scampo. Le due bombe iniziali di Dell’Angela lascia ben sperare ma la lunga panchina di coach Celotto, gli alti ritmi di gioco e le mani calde soprattutto di Pivetta e Corazza scavano un break fin troppo severo per quanto visto in campo. I due parziali di 34 a 14 e 18 a 8 permettono alla 3S di vincere 90 a 53.

3S: Ciman ne, Crestan 5, Girardo 17, Peresson, Scodeller 6, Bot G.6, Casara 5, Corazza 20, Banjac 3, Cozzarin 2, Pivetta 20, Bot T. 6. All. Celotto
Torre: Celik, Prenassi 8, Dell’Angela 14, Vianello 7, Valese 7, Studzinskij, Johnson 13, Bortolus 2, De Filippi, Toffolo, Lo Giudice 4. All. Spangaro-Banjac
Arbitri: Meneguzzi, Covacich

2^ giornata ritorno Torre-Cervignano 72-81
(16-17, 10-21, 26-23, 20-20)

Torre va molto vicina alla vittoria contro la quarta forza del campionato perché a 100″ dalla sirena finale si trovava a -3.

Con la notizia giunta in settimana che Castellarin ha finito la sua stagione il giorno 3 gennaio al torneo di Azzano Decimo per la rottura dei legamenti del ginocchio (in bocca al lupo a Luca), Torre si presenta ai blocchi di partenza con un giusto approccio e una difesa attenta. Lo Giudice e il 2004 Bortolus sbloccano il risultato a cui segue subito una tripla di Dell’Angela che mette in fiducia la squadra. L’esperto Infanti tiene a galla Cervignano che con la tripla dell’altro veterano Dijust, che segna un tiro da tre su uno dei pochi errori difensivi del Torre, concede il +1 al decimo minuto agli ospiti sul 16 a 17. I minuti di “assenza” arrivano purtroppo nel secondo quarto per il Torre che subisce un 10 a 21 che sembra lasciare senza speranze i giovani di Spangaro. L’ orgoglio non manca e con le giocate di Vianello e Dell’Angela che segnano 18 dei 26 punti del Torre nel quarto, Torre è viva.
La difesa a zona proposta da coach Miani mette in difficoltà il Torre che spreca qualche attacco di troppo. Al trentesimo Torre deve recuperare sul 52 a 61 con due disattenzioni difensive sul finale che concedono 4 punti a Candussi dalla linea del tiro libero.
Ultimo quarto in equilibrio con il Torre che si trova per due volte sul -3 prima con una tripla di Johnson e poi con una di Vianello. Ancora Infanti a gestire i possessi importanti per Cervignano; prima un arresto e tiro e poi un tiro sulla sirena buttandosi all’indietro per mantenere l’esiguo vantaggio. Torre lotta ma viene punita con un tiro da tre di Aloisio L. che chiude le chanches di vittoria. I falli per cercare di recuperare palla, dilatano il punteggio finale fimo al 72 a 81 finale.

Torre: Prenassi 6, Dell’Angela 14, Vianello 18, Valese 9, Studzinskij 2, Johnson 15, Bortolus 2, De Filippi ne, Toffolo, Binot 4, Lo Giudice 2, Campolo ne. All. Spangaro-Banjac
Cervignano: Aloisio T., Brancati 14, Candussi 5, Meroi 4, Infanti 18, Aloisio L. 10, Borsi, Vesnaver 2, Rivoli 4, Dijust 7, Mainardi 17. All. Miani
Arbitri: Romeo, Sabbadini